lunedì 11 febbraio 2008

Ci credete alle "voglie"?

Beh da qualche giorno io si.
Trattandosi per me della prima gravidanza, fino ad oggi certi discorsi sono sempre stati argomentazioni di altre, ai quali partecipavo passivamente, ascoltando.
Ma finalmente anche io posso dire la mia.
Devo ammettere che ho letto anche scritti medici sull'argomento, e... diciamo che nemmeno i Doc sanno dare una vera opinione su questo strano fenomeno.
C'è chi parla di "movimenti" ormonali che alterando gusto e olfatto ci fanno avere più appetenza per determinati cibi e meno per altri.
C'è chi da esclusiva colpa di tutto alle fissazioni della neo-futura mamma, che influenzata dalle esperienze di amici e parenti in materia di voglie, si lascia coccolare dall'idea che il suo bimbo abbia desiderio, ad esempio, di assaporare un gelatino al kiwi alle tre del mattino.
Ed ecco i poveri papà dover fare i conti con la ricerca disperata di una gelateria aperta, e che faccia gelato al kiwi.
Ma, passiamo a me, cioè a noi.
Che siano gli ormoni o siano fissazioni, a me in queste settimane un paio di cose strane sono accadute.
E' risaputo che io sono sempre stata una buongustaia, nel senso che conto i cibi che non mi piacciono sulle dita di una mano.
Mi piacciono le verdure, e dunque i minestroni. Mi piacciono i dolci, la pasta, la carne, il pane, praticamente tutto.
Qualche giorno fa mi ero preparata per pranzo un buonissimo minestrone, bello pure a guardarlo.
Mi accingo per l'appunto a mangiarlo e mi rendevo conto, ad ogni cucchiaio, che facevo sempre più fatica a mandarlo giù, e non solo, mi è rimasto sullo stomaco per tutto il pomeriggio... conclusione: mi sa che a mio/a figlio/a non piacciono le verdure.
Una mattina poi, mi sveglio alle 5,30 senza nessun motivo valido. Ero pure a casa per un raffreddore, quindi non avevo nemmeno l'ansia della sveglia. Non c'era verso di dormire, quando ad un tratto mi rendo conto di aver voglia di latte. Io amo il latte, non potrei farne a meno, ma non al punto tale da alzarmi all'alba per berlo. Ebbene, alle 7, come se mi avessero buttata giù dal letto sono dovuta ricorrere assolutamente alla solita colazione con latte e biscotti.
Oggi, ennesimo episodio. Stavo comprando delle verdure quando sul bancone del fruttivendolo cosa ti vedo? Olive verdi con giardiniera. Quasi un'allucinazione, per poco non mi servivo direttamente la, ed ecco che ho chiesto di mettermene un pò in conto. Appena arrivata a casa non ho resistito un secondo. Zac, oliva gustosissima in bocca. Ed ho notato che amo particolarmente il gusto dell'aglio e cmq i gusti decisi e tendenti al salato.
E credetemi, facendo mente locale episodi strani ce ne sono stati anche altri.
Ah dimenticavo.... qualche minuto fa ho chiamato mio marito, per chiedergli se mi portava le arachidi salate stasera, mi sa che ne ho voglia.

Related Posts with Thumbnails